dopo la tempesta all'orizzonte si profila il sereno
dopo il danno il giusto risarcimento

Medicina legale -> Aggravamento invalidità

29/10/2012 - 00283 pierpiero

Sono stato riconosciuto affetto da embriopatia talidomidica (agenesia dei raggi ossei mediani: ectrodattilia) mano destra con una percentuale di invalidità pari a 70. 

Ora da circa 2 anni alla mano sinistra ho sviluppato una importante rizoartrosi che mi procura un forte dolore.

Mi è stato sconsigliato attualmente l'intervento. 

Chiedo se lo sviluppo di questa nuova malattia considerando la mia situazione precedente può comportare un aggravamento dell'invalidità dandomi ulteriore punteggio non essendo considerata la rizoartrosi mi pare una malattia invalidante e se a livello lavorativo posso avere un certo riguardo lavorando tuttora manualmente come i normodotati.

01/11/2012

Mario Corcelli risponde: a 00283 pierpiero

Se non è stato assunto nella quota invalidi, un'agevolazione nelle mansioni lavorative dipende soltanto dal suo datore di lavoro.

Se, invece, è stato assunto nella quota invalidi, può chiedere di farsi visitare dal medico competente aziendale per verificare quali siano le mansioni dalle quali potrebbe essere esonerato.

 

Quanto all'aggravamento dell'invalidità, sicuramente può fare domanda, facendo specificare nel certificato medico da allegare alla domanda la motivazione clinica dell'aggravamento.

Per inviare una domanda è necessario effettuare il

Non sei ancora registrato su www.medico-legale.it? clicca QUI

Login